Cultura

Londra: Gwynet Paltrow Conquista I Critici

By

Al suo debutto teatrale ha già ottenuto il favore della critica

LONDRA – Gwyneth Paltrow ce l’ha fatta. Il suo

debutto teatrale londinese sta andando a gonfie vele

, e non solo per quanto riguarda il pubblico: l’attrice statunitense ha conquistato anche i critici. «La prova che Gwyneth è una star», ha scritto oggi il critico del ‘Daily Telegraph’, rivelando di trovarsi in imbarazzo perchè il suo giornale è lo sponsor dello spettacolo. «È certo – ha sottolineato – che Gwyneth abbia meritato completamente l’ovazione ricevuta dagli spettatori».

Il suo è un giudizio che è stato condiviso dalla maggior parte degli esperti: «Gwyneth, oh Gwyneth», ha invocato il critico del ‘Mirror’. «Ero sicuro che non ti avrei mai perdonato il discorso piagnucoloso degli Oscar, e invece ti ho perdonato». «Come tanti – ha detto – ero andato a teatro a vedere Hollywood fatta carne, ma

la Paltrow è molto di più di una semplice attrice cinematografica

: ha la rara abilità di riuscire a toccare il pubblico». Unica voce fuori dal coro quella del ‘Times’. Il critico Benedict Nightingale sostiene che la star sembri «sempre troppo pulita» e non abbia una grande gamma di espressioni. «La sua esibizione – conclude – va bene, ma è un pò noiosa».

Per lo spettacolo – le cui anteprime sono cominciate la settimana scorsa – Gwyneth è tornata a lavorare con il regista che in ‘Shakespeare in love’ l’aveva aiutata a vincere l’Oscar, John Madden, che dirigerà anche la versione cinematografica della ‘piecè, un film della Miramax che vedrà sempre la Paltrow nel ruolo della protagonista. ‘Proof’, di David Auburn, è un’opera pluripremiata. Ha vinto il prestigioso Pulitzer Prize e, l’anno scorso, un ‘Tony award’ come miglior ‘piecè dell’anno.

L e rappresentazioni londinesi, tutte esaurite, sono in scena al Donmar Warehouse

, piccolissimo teatro di Covent Garden diretto da Sam Mendes, regista di ‘American Beauty’. Alla prima di ieri sera hanno assistito, tra tanti personaggi noti, anche Susan Sarandon e Stella McCartney.

INIZIO PAGINA

You may also like