Cultura

Mostra Di Arte Contemporanea A Padova Del Comune Di Messina E Di 13 Artisti Messinesi

By

Messina Art Pride” a Padova

(ags) Palermo, 08.11.00 – Tredici artisti messinesi parteciperanno all’undicesima edizione di Arte Padova2000. La mostra-mercato di arte contemporanea aprirà i battenti il prossimo 15 Novembre nel quartiere fieristico del capoluogo euganeo.

Questa mostra-mercato di arte contemporanea, nel giro di undici anni si è affermata fino a diventare una tra le più importanti rassegne d’arte moderna e contemporanea in Europa, con Basilea, Parigi, Bologna, Colonia e Madrid. Si tratta di un avvenimento che richiamerà su Padova l’attenzione di artisti, galleristi e critici di livello internazionale, oltre che di un nutrito pubblico di collezionisti. Per cinque giorni, dal 15 al 20 novembre, Padova si trasforma in un’enorme galleria d’arte contemporanea, che ospiterà ben 15.000 quadri, selezionati accuratamente dai 180 galleristi italiani e stranieri che partecipano alla mostra. Il visitatore, aggirandosi tra i quattro padiglioni della mostra, si troverà immerso nelle principali correnti pittoriche del ‘900, dal cubismo al dadaismo, dal futurismo all’arte informale, dall’astrattismo alle avanguardie. La ricerca di nuovi messaggi e di nuove forme si legge anche nella scelta di riservare un ampio spazio al “Messina Art Pride”.

Il Comune di Messina invierà infatti a Padova una rappresentanza dei suoi artisti, con 13 pittori messinesi, che operano in città, e che esporranno le loro opere.

Il “Messina Art Pride” è l’incontro tra la città di Padova ed il Comune di Messina che, nel capoluogo euganeo, invia una delegazione di tredici suoi giovani artisti, selezionati in base alle indicazioni dei galleristi che operano in città. Un modo per dar voce a realtà culturali che altrimenti rischiano di restare fuori dal gioco.

L’intervento dell’amministrazione comunale di Messina, in questo campo, spesso dimenticato dall’ente locale, dà il senso di una nuova vitalità nel settore delle arti visive. L’iniziativa, che è promossa dall’assessorato alla cultura, impegna il Comune, in questo caso, in prima persona, nel porre i propri artisti in condizione di confrontarsi con gli altri, valorizzando così energie che spesso restano mortificate, se non proprio ignorate, dalla critica e dallo stesso mercato.

In rassegna i “paesaggi immaginari” di Michelangelo Allio, le “donne impossibili” di Mario Ampelli, i “plotter paiting” di Antonello Arena, i “particolari naturali” di Giuseppe Brancato, le nature morte di Michele D’Avenia, i vibratili colori di Katia Lupò, le tele “urlanti” di Pietro Mantilla, le pitture pompeiane di Pasquale Marino, gli angeli metropolitani di Mirella Migliorato, gli “spot d’attenzione” di Carmelo Pugliatti, i colori mediterranei di Alfredo Santoro, l’ironia sacralizzante di Alfredo Santoro e i “collage astratti” di Ranieri Wanderlingh.

“Messina Art Pride”, una città ed i suoi artisti, sarà presentato nell’ambito delle manifestazioni espositive, mercoledì 15 novembre, alle ore 19, al padiglione della cultura di PadovaFiere. Nella stessa giornata si inaugura nel quartiere fieristico di Padova l’undicesima edizione di ArtePadova 2000.(ags)

You may also like